Testo di – GIUSEPPE ORIGO
.
Amo Pisa e la Toscana in generale.
Amo quella strana e sempre più rara sensazione che, da Uomo-Talpa delle nebbie del Nord provo ogni volta che in Auto supero il Turchino e torno a vedere il Sole (esatto, cari compatrioti del settentrione, esistono luoghi esotici in cui ancora si può vedere brillare nel cielo), amo gli Autogrill e i ninnoli da Autogrill (ieri ho trovato la scatola “PASTE ITALIANE”, 3 kili di paste italiane miste divise per regione e brandizzate con i colori nazionali raccolte in una pratica scatola regali 80×50), amo i camionisti che si superano in autostrada e…
Ok scusatemi la divagazione non necessaria, dicevo: AMO PISA.

Beh ieri (dopo sole, autogrill, pacchi di pasta mastodontici, camionisti dalla dubbia maternità) sono arrivato sullo splendido lungo Arno, nella suggestiva location di Palazzo Blu dove, il 16 Ottobre scorso, è stata inaugurata la mostra “Toulouse-Lautrec, Luci e Ombre di Montmatre” che qui si protarrà fino al 14 Febbraio 2016.

HTL3

Henri de Toulouse-Lautrec era, sostanzialmente, un ragazzo dannatamente sfigato: nasce nel 1864 ad Albi (Francia) da famiglia aristocratica ma (forse a causa del fatto che fra le alte sfere si aveva il vezzo di sposarsi fra consanguinei) fin da bambino il suo fisico era malandato e rachitico e, a buttare benzina sul fuoco, si aggiunsero due rovinose cadute che, in meno di due anni, gli ruppero prima un femore e poi l’altro col risultato di bloccargli la crescita degli arti inferiori e relegarlo a vita al metro e mezzo di statura.

“Non avrei mai dipinto se le mie gambe fossero state appena un po’ più lunghe” H.TL.

è proprio nell’Arte che, di fatti, Henri trovo la sua via di fuga dalle sue stesse condizioni e, grazie alle sue illustrazioni, Touluse-Lautrec divenne presto famoso e collaborò con le più importanti riviste francesi dell’epoca, tra cui il Figaro Illustré e il Courrier Francais, divenendo una vera e propria celebrità tra la gente di Montmatre.

HTL1

Ballerine, Can Can, locali di cabaret, bordelli, feste animarono le opere e la brave vita dell’artista che, debilitato e indebolito dall’abuso di alcool, morì il 9 settembre 1901, poco prima di compiere 37 anni.

Grafico pubblicitario di avanguardia, artista innovativo e, perchè no, precursore di uno stile divenuto poi padre inconsapevole di molti maestri del fumetto moderno da Pratt a molte delle Grandi Scuole del fumetto americano d’autore, Toulouse-Lautrec è un personaggio eclettico da scoprire e riscoprire, e questa è un’ottima occasione per farlo.

La mostra “Toulouse-Lautrec, Luci e Ombre di Montmatre” racconta la parigi di Henri attraverso 180 delle sue opere attraverso un percorso in 3 sezioni, organizzato dalla curatrice Maria Teresa Benedetti.

Moulin Rouge, La Goulue, 1891 Litografia a colori, 84 x 122 cm Collezione privata

Si inizia con “Le star – luci e colori di Montmatre” e i coloratissimi manifesti realizzati per Moulin Rouge, La Goule e gli altri templi del divertimento libertino Parigino, e si prosegue poi attraverso “Il Teatro, l’opera e lo spettacolo d’avanguardia” e “Il Grande Pubblicitario”.

Una mostra completa e saziante, sviluppata in un capace allestimento valorizzante gli spazi alla perfezione grazie anche ad un’adeguatissima illuminazione e a didascalie mai ridondanti, un ottimo alibi, in definitiva, per uscire dalle nebbie invernali e godersi una calda giornata nel gioiello che è Pisa.

Orari

  • Lunedì – Venerdì: 10 – 19
  • Sabato – Domenica e Festivi: 10 – 20

Orari festività

  • Martedì 8 dicembre: 10-20
  • Giovedì 24 dicembre: 10-19
  • Venerdì 25 dicembre: 10-20
  • Sabato 26 dicembre: 10-20
  • Giovedì 31 dicembre: 10-19
  • Venerdì 1 gennaio: 10-20
  • Mercoledì 6 gennaio: 10-20

La biglietteria chiude un’ora prima.


Biglietti

Intero: € 10,00 (con audioguida)

Ridotto: € 8,50 (con audioguida) per:
visitatori oltre i 65 anni e fino a 25 anni, portatori di handicap, convenzioni

Ridotto: € 8,50 (con audioguida) per: convenzioni Media Partner UNICOOP

Ridotto: € 7,00 per gruppi oltre 10 persone e fino ad un massimo di 25 persone. Comprensivo di sistema di radiocuffie (esclusa la prenotazione).

Ridotto: € 5,00 (con audioguida) per: studenti università di Pisa (solo al giovedì!)

Rdotto: € 4,00 per i gruppi scuola, comprensivo di oneri per prenotazione e prevendita pari a €1,00  e  sistema di radiocuffie

Gratuito (comprensivo di audioguida) per…
giovani fino a 8 anni accompagnati da familiari, un accompagnatore per ogni gruppo, due accompagnatori per ogni gruppo scolastico (tre accompagnatori per i gruppi scolastici dell’Acquario di Livorno), un accompagnatore per disabile che presenti necessità, giornalisti iscritti all’albo, tesserati ICOM

Per informazioni sulla Mostra e prevendite chiamare il numero: +39 050 220 46 50

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata