Testo di – GIULIA BERTA

.

Seconda giornata di Sanremo e seconda giornata di incontri: dopo la mattinata dedicata ai presentatori, oggi è stato il turno di alcuni dei veri protagonisti del Festival, i cantanti, che ci hanno deliziato con commenti, approfondimenti e anticipazioni.

La prima big che abbiamo potuto incontrare oggi è stata Paola Turci, che porta un brano autobiografico dal titolo Fatti bella per te.

Com’è nata la canzone?

Il brano è stato scritto con Giulia Anania; è la persona con cui scrivo meglio, quella che più di ogni altra riesce a farmi tirar fuori quello che è più nascosto. Questa canzone sembra un inno alle donne, ma è un inno a me stessa. Direi che è molto autobiografica. Ho passato lunghi anni a far finta di essere forte e sicura di me stessa, a far finta di aver superato il mio problema con l’incidente, con la mia faccia, ma mi sono accorta che stavo mentendo. Ho pubblicato un libro dove raccontavo quanto mi è accaduto. Avevo paura del giudizio degli altri e ho fatto uno scatto, un colpo di reni per uscirne. Vengo al festival completamente nuova. È la canzone è altrettanto nuova. Questo tempo è sempre più cattivo siamo sempre sottoposti ad un giudizio sempre più superficiale. Quante volte capita che qualcuno scriva qualcosa di cattivo sui social per poi ritrattare subito, ma è già troppo tardi. Sentirmi oggi così affrancata dal giudizio degli altri mi fa star bene. Sono contenta.

Abbiamo avuto l’occasione di vederti a teatro con il monologo Mi amerò lo stesso: quanto questo spettacolo è collegato al brano che porti?

E’ molto legato, lo spettacolo è antecedente alla canzone e anzi, essa è nata proprio quando Giulia è venuta a vedermi a teatro: le è piaciuto il mio spettacolo e così è iniziata la nostra collaborazione. Sono anche attrice, stavo per essere lanciata nel mondo del cinema quando ho avuto l’incidente.

Elodie ha parlato molto bene di te con la stampa. Tu che ne pensi delle nuove leve?

Elodie è stata perfetta. Performance impeccabile. Non giudico le canzoni, nessuna, ma il modo di esprimere il testo, e lei ha avuto un’espressività eccezionale. Personalmente non cerco apposta persone più giovani di me ma spesso le trovo, capita ed è una bella occasione di arricchimento.

Parliamo della canzone che canterai alla serata delle cover, Un’emozione da poco.

Questa canzone l’ho cantata per la prima volta dopo che ho conosciuto Luca Marinelli. Mi è piaciuta la sua interpretazione nel film. Arrivata a casa ho voluto provare a cantarla, così mi sono messa lì e ho fatto una diretta su facebook. Allora non pensavo ancora di cantarla nella serata cover, ma quando mi è stato chiesto che cover fare ho pensato subito a quella. Anna Oxa è stata la prima cantante che ho visto a Sanremo: avevo 13 anni e cantava proprio quella canzone, mi è rimasta impressa. Il mio arrangiamento sarà però totalmente inedito.

Ci dai qualche anticipazione su Fatti bella per te?

Quello che posso dirvi è che non sarà la classica canzone intima, in acustica, da cantautrice anni ’90: sarà anzi molto energica, non propriamente rock, ma con una chitarra elettrica notevole, fatta da me nel disco.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata