Testo di – VIRGINIA STAGNI

logo MILANO per la SCALA

Nel cuore di Milano sorge un gioiello culturale che risplende come tale in tutto il globo (per lo meno per eco). È il celebre Teatro Alla Scala, così chiamato perché costruito sulle rovine della Chiesa di Santa Maria Alla Scala, demolita nel 1776 per fare posto al Piermarini. La leggenda narra che nelle fondamenta del teatro giaccia ancora il primo gradino di questo luogo di culto.

Vi abbiamo parlato della sua storia e di quella del Museo del Teatro stesso qui: http://revolart.it/il-museo-della-scala-per-un-teatro-da-scoprire/

Un luogo da ricordare, preservare nonché da viversi appieno. E perché ciò avvenga devono essere i giovani abitanti della città milanese a volerne preservare un’istituzione senza tempo. Proprio per questa finalità nasce la Fondazione Milano per la Scala. Voluta dallo scenografo Nicola Benois, venne realizzata da un gruppo di privati cittadini e di aziende lombarde di primaria importanza nel novembre 1991. Con lo scopo esclusivo di promuovere, favorire e sostenere il Teatro alla Scala, è la prima Istituzione sorta in Italia a supporto di un Teatro lirico.

Nel 1999, Milano per la Scala entra nell’Albo dei Fondatori della Fondazione Teatro alla Scala, consolidando il rapporto e la sinergia con il Teatro. Proprio grazie a questa collaborazione vicendevole, Milano per la Scala ha voluto dare il proprio tangibile contributo per la Formazione artistica e musicale, finanziando con borse di studio gli Allievi dell’Accademia del Teatro, che assicura, con i suoi oltre 800 allievi, la trasmissione del patrimonio artistico del Teatro alle nuove generazioni.

9_Richard_Hamilton_La_Scala_1968

Proprio alle nuove generazioni la Fondazione Milano per la Scala vuole rivolgersi, aprendosi ad un pubblico sempre più fresco ed eterogeneo come sostenitore delle sue iniziative. Sono state per questo motivo lanciate delle nuove offerte per i giovani, con sconti speciali soprattutto per gli studenti.

Ma… perché associarsi? Le attenzioni ed opportunità offerte a coloro che aderiscono a Milano per la Scala sono numerosissime: in primis si può accedere alle Prove d’Insieme di opere e balletti, nonché alle Prove Ante-generali di opere, così come alle Anteprime dei Concerti della stagione Filarmonica e Sinfonica. Ad esempio, è oggi possibile per il Gruppo Giovani partecipare all’ Anteprima del Concerto della Filarmonica il 30 Marzo 2015 , “Die Meistersinger von Nürnberg”, con musiche di Wagner e Brahms, ci cui sarà Direttore Valery Gergiev. Fu possibile accedere all’anteprima della Prima, il Fidelio (di cui vi abbiamo parlato qui: http://revolart.it/un-fidelio-in-protesta/ ) e a quella Die Soldaten, (di cui qui: http://revolart.it/die-soldanten-vm18/).

Inoltre, la prelazione, a prezzo di botteghino, sull’acquisto di biglietti per spettacoli d’opera e balletto, ma anche l’ invito alle presentazioni organizzate dal Teatro alla Scala e alle visite guidate “dietro le quinte” alle strutture scaligere .

Sarà inoltre possibile, per i più appassionati, prendere parte ai Viaggi Musicali–Culturali così come, per i più talentuosi, diventare una delle voci del Coro di Milano per la Scala.

Oltretutto, la Fondazione è convenzionata con altre celebri istituzioni milanesi artistiche, che permettono ai sostenitori un’ esperienza culturale a 360 gradi a prezzi agevolati.

Un’occasione imperdibile che non potevamo non cogliere: per questo Revolart ha scelto di diventare parte della Fondazione partecipando a tutte le iniziative coinvolgenti i suoi sostenitori.

E voi, cosa state aspettando? Qui tutte le informazioni necessarie ed i dettagli: http://www.milanoperlascala.it/

Per diventare sostenitore: http://www.milanoperlascala.it/modalita-di-adesione/

#staytuned

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata