Testo di – CLAUDIA ROMA

.

Negli ultimi giorni ha fatto scalpore la notizia dei due ultrasettantenni tedeschi che, fuggiti dalla casa di riposo in cui alloggiavano, sono andati ad un festival musicale a cui non potevano mancare. Sicuramente se abitassero un po’ più vicini non mancherebbero nemmeno all’Home Festival 2018 perché quest’anno vale davvero la pena sfuggire dalla quotidianità per immergersi in quest’evento fuori dal comune per il panorama italiano, ma di cui giovani (e non solo) sentono forte necessità.

Come sempre mirando al livello dei grandi festival internazionali dunque, anche quest’anno Home Festival ha deciso di rinnovarsi, nei contenuti ma anche nelle forme: diverse sono infatti le novità introdotte quest’anno, dagli artisti al glamping, dalla promozione alle collaborazioni.

Il pop-up store in centro a Treviso è probabilmente la novità più visibile agli occhi dei residenti (che quest’anno peraltro si vedono riconosciuto uno sconto considerevole sul ticket). “Siamo orgogliosi di questa opportunità che ci viene data per promuovere la Marca Trevigiana e il nostro festival”, commenta Amedeo Lombardi, fondatore di Home Festival. Persino il luogo, Piazza della Borsa, non è scelto a caso: nella sede della Camera di Commercio di Treviso per ribadire l’indotto economico dell’iniziativa; nel centro storico, vicino al teatro comunale, per ricordare che la musica è il motore pulsante dell’evento.

Focus centrale rimangono infatti gli artisti, con grande attenzione alla line-up sempre più indie pop, ma anche pensata nei minimi dettagli per accontentare l’ampio target di Home Festival. L’attenzione alle classifiche sembra quest’anno più forte che mai: i 95.000 metri quadri di spazio dell’ex-Dogana di Treviso infatti vedranno cinque serate che non sono riassumibili in pochi nomi.  Ecco dunque lo specifico della programmazione (sotto), che si apre con la consueta serata gratuita, quest’anno totalmente brandizzata Aperol.

Forte e molto apprezzata rimane l’attenzione agli artisti giovani ed emergenti, non mancano infatti i post di ragazzi che fanno un po’ sognare scrivendo “da spettatore ammirato passo ad essere sul palco di Home Festival 2018”.

home-festival-2018-date-740x494

Molto interessante è anche la rivoluzione del classico campeggio (il garden, come veniva chiamato nelle scorse edizioni) con cui Home Festival già da tre anni ospita molti dei propri avventori: da questa edizione non più camping, ma glamping. Rifacendosi alla soluzione radical chic di Glastonbury (quello che c’è sull’ultimo Bridget Jones per intenderci) il termine glamping definisce un campeggio glamour, un camping con tutti i confort di un hotel. Tale risultato è stato possibile grazie alla collaborazione di società esperte nel settore quali The Pop Up Hotel (che si occupa infatti anche del festival inglese) e del Ciset, l’ente che si occupa di turismo per l’Università di Venezia, o con il Consorzio di promozione turistica Marca Treviso.

Queste sono solo alcune delle novità di quest’anno, ma solo a settembre si potranno realmente vivere. Ora non resta che prepararsi. E allora che siate residenti o no, se avete l’opportunità di partecipare a 360 gradi o anche per una sola serata, tutti pronti a sgattaiolare fuori dalle lenzuola per godersi questi irripetibili cinque giorni di settembre!

DAY0 /Mercoledì 29 agosto – Aperol Spritz

ERMAL META – LE VIBRAZIONI – RUMATERA – SUSUM SOUNDSYSTEM – TWEE – JOE VICTOR – ROVERE – ELIUS INFERNO & THE MAGIC OCTAGRAM – Monsters Of Rock Tribute w/ POWERAGE + ORION + SUNSET ROSES

DAY1/ Giovedì 30 agosto

ALT J – WHITE LIES – THE WOMBATS – DJANGO DJANGO – FLOATING POINTS Live- NIC CESTER & THE MILANO ELETTRICA – GEORGE FITZGERALD Live – CANOVA – COMA_COSE  – SELTON – LEMANDORLE – HÅN – CRLN – BRUNO BELISSIMO – DAMIEN MCFLY – THE ANDRÉ – SEM&STÉNN – ALTRE DI B – VETTORI – HER SKIN

DAY2 /Venerdì 31 agosto

THE PRODIGY – INCUBUS – PROZAC+ (2O ANNI DI ACIDOACIDA) – MELLOW MOOD – RONI SIZE ft. DYNAMITE MC – MINISTRI  – TROPICAL PIZZA SOUNDSYSTEM – BELIZE – JACK JASELLI – PAOLO BALDINI DUBFILES – CACAO MENTAL – HIT-KUNLE – MAKAI – WEIRD BLOOM – LA SCIMMIA – BLACK SNAKE MOAN – ALCESTI – THE YELLOW TRAFFIC LIGHT – TWO BIRDS ONE STONED

DAY3 /Sabato 1 settembre

ERIC PRYDZ – AFROJACK – FRAH QUINTALE – CARL BRAVE X FRANCO 126 – COSMO – DARK POLO GANG – NITRO – RKOMI – QUENTIN40 – ELETTRA -LAMBORGHINI – M¥SS KETA – CIMINI – – SANTII – GO DUGONG live  – ACKEEJUICE ROCKERS – TAURO BOYS + TUTTI FENOMENI – THELONIOUS B. – AINÈ – TERSØ – ANDREA POGGIO  – SEALOW – BONETTI

DAY4 /Domenica 2 settembre

CAPAREZZA – XXXXX – FRANCESCA MICHIELIN – MOTTA – A CASA DI RALF W/ DJ RALF + CAROLA PISATURO + ANGLE + CAPOFORTUNA MUSIC –  MR.RAIN – GIONNYSCANDAL – MARIA ANTONIETTA – FRENETIK & ORANG3 – INTERGALACTIC LOVERS – JOAN THIELE – EUGENIO IN VIA DI GIOIA – MASAMASA – GENERIC ANIMAL – RICCARDO ZANOTTI “PINGUINI TATTICI NUCLEARI” – TOBJAH – PALETTI – MANITOBA – DAVIDE PETRELLA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata