Testo di – DAVIDE LANDOLFI

 

gaga

Sono bastate due apparizioni in pubblico e la sospensione temporanea del profilo Twitter di Lady Gaga per mandare letteralmente in visibilio tutti i suoi Little Monsters, avvalorando la tesi di chi prevedeva un ritorno imminente della popstar sulle scene musicali. I suoi fan più accaniti sanno anche che l’aggirarsi di Gaga per le strade di New York vestita con qualche centimetro di stoffa e con l’immacabile tacco 20 (è rimasta ferma 6 mesi causa infortunio all’anca che l’ha vista costretta a cancellare parte della lega americana del suo Born This Way Ball) significa una cosa sola: l’inizio della nuova era discografica. E le notizie ufficiali non hanno certo tardato ad arrivare: è infatti di ieri l’annuncio delle date di pubblicazione del primo singolo e del disco, ARTPOP, previsti il primo per il 19 Agosto (sibilline le parole del padre, Joe Germanotta, lo scorso inverno) e il secondo per l’11 Novembre.
Insomma, manca poco più di un mese ad uno dei ritorni più attesi di questo 2013 e all’inizio di questa terza era discografica che finalmente, dopo essere stata annunciata un anno fa e aver creato un hype arrivato alle stelle, comincia a diventare realtà. Una realtà che non sarà fatta solo di musica e parole, ma sarà un progetto a 360 gradi che comprenderà anche un’app scaricabile su cellulari, iPdad e computer, proprio come successe per Biophilia (2011) di Bjork, per interagire in modo completo con tutto il mondo ARTPOP. Questi, infatti, i pensieri della cantante al riguardo: “Il modo migliore per immergere completamente voi stessi in Artpop sarà l’app. Artpop sarà rilasciato su iPad, iPhone, cellulari e computer con un’applicazione compatibile che è completamente interattiva con chat, film per ogni canzoni, musica extra, contenuti, giochi ispirati a Gaga, updates di moda, riviste e ancora altro in lavorazione. Anche io potrò fare l’upload di nuovi contenuti, in qualsiasi momento, nello stesso modo in cui lo faccio su Twitter e Littlemonsters.com. Voi mi avete ispirata a creare qualcosa che comunicasse con le immagini, come fate voi, voi comunicate con me con .gif, immagini, disegni, tutti i giorni, 24 ore su 24.”
Ma non è tutto, per celebrare la pubblicazione del disco, il 10 Novembre, Lady Gaga, insieme a Inez & Vinoodh, Robert Wilson, Marina Abramovic e Jeff Koons, prenderà parte a quella che si preannuncia come un’esibizione di arte contemporanea che va quindi a identificarsi come “a celebration of obsession” perchè è ormai chiaro che la signora Germanotta è letteralmente ossessionata dalla scenicità, dal fashion, da qualsiasi forma d’arte. Quella pop, si intende.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata