Testo di – GIACOMO SAMSA

 

Un viaggio nel cuore vivo di Milano, tutto da (ri)scoprire, in una primavera che, complice anche l’inizio di Expo, si preannuncia essere densa di importanti appuntamenti artistici e culturali.

In questa puntata di maggio potete trovare una panoramica completa e aggiornata del programma di mostre in corso a Milano: informazioni e suggerimenti per un intero mese di cultura alla scoperta delle iniziative artistiche della città; dalle più grandi e pubblicizzate mostre alle raccolte delle gallerie private, passando dalle icone del design e della produzione industriale, all’arte concettuale e alle installazioni, dalla scultura alla fotografia, dai grandi maestri agli artisti emergenti, dall’arte rinascimentale a quella contemporanea …

 

LEONARDO DA VINCI

.

leonardo 2

.

In concomitanza con Expo 2015 Milano dedica una straordinaria monografica a Leonardo – in assoluto la più completa mai realizzata in Italia. Con un ideale dialogo con il Cenacolo, il lungo soggiorno alla corte di Ludovico il Moro (1482 – 1499) è raccontato al pubblico attraverso massimi capolavori: dal Ritratto di Musico della Pinacoteca Ambrosiana all’ Uomo Vitruviano conservato alle Gallerie dell’Accademia di Venezia, passando per il San Gerolamo e per oltre cento disegni autografi. Completano il percorso i modelli delle celebri “macchine”.

A Palazzo Reale, Piazza del Duomo 12. Dal 15 aprile al 19 luglio. Ingresso 11 €, ridotto 9,50 €.

 

JUAN MUÑOZ

.

MUNOZ

.

Hangar Bicocca dedica una grande mostra monografica a Juan Muñoz (scomparso nel 2001), una delle figure d’artista più importanti della ricerca scultorea contemporanea, riconosciuto in particolare per il suo complesso lavoro alla riscoperta della figura umana nello spazio. L’esposizione verte attorno all’opera Double Bind & Around, esposta una sola volta in passato (alla Tate Modern di Londra), comprendendo opere significative quali The Wasteland e Many Times.

All’ Hangar Bicocca, via Chiese 2.

Dal 9 aprile al 23 agosto, lunedì e martedì chiuso. Ingresso libero.

 

ITALIA: FASCINO  E MITO

.

italia fascino mito

.

Alla Villa Reale di Monza una selezione trasversale di opere dal Cinquecento al Novecento costituisce uno sguardo d’insieme sull’arte italiana, in dialogo costante con le opere di maestri stranieri: ben 120 capolavori di pittura, scultura e fotografia in un confronto inesauribile tra le opere di grandi maestri (tra gli italiani Tiziano, Correggio, Canova; tra gli “stranieri” Cranach, Van Dyck, Lorrain, Ingres …). La sezione contemporanea accoglie opere, tra gli altri, di Picasso, Dalì, Warhol, Klein, Christo.

Villa Reale di Monza, viale Brianza 1. Dal 23 aprile al 6 settembre.

Ingresso intero 12 €, ridotto 10 €.

 

CUCINA & ULTRACORPI

.

cucina e ultracorpi

.

Gli utensili da cucina come “invasori” alieni e robotici: la mostra racconta il cambiamento (mentale) degli italiani nei confronti del cibo e della cucina dalla prima industrializzazione alla diffusione di massa. Uomo, macchina e cibo condividono un paesaggio meccanizzato, nelle sale della Triennale.

Viale Alemagna 6. Dal 9 aprile fino al 21 febbraio 2016.

 

GEORGES ROUAULT

.

rouault SFORZESCO

.

Le opere grafiche del grande maestro francese dell’espressionismo trovano spazio nelle Sale Viscontee del Castello Sforzesco a costituire una mostra completa che accompagna lo spettatore a conoscere l’inquieta e tragica opera dell’artista, segnata dell’esperienza dolorosa del primo conflitto mondiale.

Al Castello Sforzesco. Dal 31 marzo al 7 giugno, lunedì chiuso. Ingresso libero.

 

ARTE LOMBARDA DAI VISCONTI AGLI SFORZA

.

sofrza milano

.

Le sale di Palazzo Reale ospiteranno un’ampia selezione di dipinti, documenti storici e preziosi codici miniati risalenti al periodo d’oro delle due dinastie che dominarono Milano, favorendo lo sviluppo delle arti e delle attività artigianali.

La mostra prepara quindi il terreno espositivo alle due successive esposizioni successive, su Leonardo (15 aprile – 19 luglio) e Giotto (2 settembre – 10 gennaio).

A Palazzo Reale, dal 12 marzo al 28 giugno. Intero: 13,50 €, ridotto 11,50.

 

CARTIER – BRESSON. IMMAGINI E PAROLE

.

cartier bresson

.

Alle Scuderie Castello Sforzesco di Vigevano una mostra nata dall’idea di accompagnare gli scatti del grande fotografo con i testi di intellettuali e scrittori amici. Le parole di Kundera, Sciascia e Steinberg fanno da contrappunto all’universo fotografico di Cartier – Bresson, guidando e suggerendo il visitatore che si lascia incuriosire da nuove prospettive.

Piazza Ducale di Vigevano, dal 24 aprile al 5 luglio.

Ingresso intero 8 €, ridotto 5 €.

 

UN MUSEO IDEALE

.

un museo ideale

.

Il Museo del Novecento accoglie in prestito collezioni dai maggiori musei italiani di arte moderna (GAM, MAMbo, Mart, Ca’Pesaro), raccogliendo per il semestre di Expo opere “Dal Futurismo al Contemporaneo”, che arricchiscono e ampliano le collezioni permanenti del museo.

Al Museo del Novecento. Dal 15 maggio fino al 13 settembre.

Ingresso al museo intero 5 €, ridotto 3 €.

 

GIUSEPPE UNCINI

.

uncini

.

La Galleria Cardi ripercorre l’opera scultorea dell’artista (1929 – 2008) con un nucleo di opere che illustrano cinquanta anni di attività: dai primi “Cementarmati” fino agli ultimi “Artifici” un percorso esaustivo  e completo che delinea un progetto di scultura, intesa come ricerca sui materiali e come costruzione dello spazio e dell’oggetto.

C.so di Porta Nuova 38. Fino al 15 settembre, ingresso libero.

 

DALLA SCAPIGLIATURA AL DIVISIONISMO. LE ORIGINI DELLA MODERNITA’

.

scapigliatura

.

La mostra preso la Galleria Bottegantica ripercorre con una rassegna di trenta opere (tra gli altri Pellizza da Volpedo, Cremona, Longoni, Morbelli) lo sviluppo delle due grandi correnti pittoriche, che costituiscono un passaggio obbligato verso l’arte del nuovo secolo.

Alla Galleria Bottegantica, via Manzoni 45. Fino al 30 maggio, ingresso libero.

 

MISSONI. L’ARTE, IL COLORE

.

missoni 1200x520 featured

.

Il Museo MAGA di Gallarate racconta la straordinaria sintonia tra arte e creazione di moda: i capolavori astratti di Crippa, Dorazio, Prampolini, Burri, Severini dialogano con le forme, i colori e  i motivi delle stoffe di Missoni, accompagnando il visitatore alla scoperta di un marchio che ha trasformato le sue creazioni in opere d’arte. Gallarate, via De Magri 1. Fino al 8 novembre. Ingresso: 10/8 €.

 

L’ALTRO NOVECENTO DELLA SCULTURA

.

altro novecento

.

Un’indagine su quegli autori che, per singolarità di linguaggio e unicità di visione, costituiscono dei “casi a parte” nella storia della scultura del Novecento, liberi da definizioni e etichette (tra gli altri Kenjiro Azuma, Fausto Melotti, Francesco Somaini, Lucio Fontana, Arnaldo e Giò Pomodoro). Via Bianchi 60. Fino al 5 giugno, ingresso libero.

 

LA GRANDE GUERRA

Per il centenario dell’entrata in guerra dell’ Italia, le Gallerie d’Italia presentano una mostra per raccontare le opere (e le vite) degli artisti al fronte: dalla propaganda bellicista, al mito futurista della guerra, al linguaggio realista. Un viaggio artistico tra le pagine (buie) della nostra Storia.

Alle gallerie d’Italia, piazza Scala 6. Dal 1 aprile al 23 agosto.

Ingresso collezione permanente + mostra 10 €, ridotto 8 €.

 

MEDARDO ROSSO. LA LUCE E LA MATERIA

.

medardo

.

Terminata la mostra su Giacometti, la Galleria di Arte Moderna (GAM) dedica al massimo maestro italiano dell’impressionismo in scultura un’importante retrospettiva che ne ripercorre la ricerca artistica fortemente sperimentale, che si è espressa in materiali fragili e deperibili (cera, gesso). La scultura come istantaneità dei momenti quotidiani, l’arte come immagine della transitorietà. Galleria di Arte Moderna, via Palestro 16. Fino al 30 maggio. Ingresso 12 €, ridotto gruppi 10 €.

 

ITALIA INSIDE OUT

.

italia inside out

.

La mostra ospitata nelle sale di Palazzo della Ragione si concentra sul rapporto tra i fotografi e il Bel Paese (tra marzo e giugno artisti italiani), raccogliendo le immagini e gli scatti di quei fotografi che, con sensibilità a approcci differenti, hanno fatto del legame con l’Italia il tratto distintivo della loro opera.

Piazza dei Mercanti, dal 1 marzo al 30 settembre. Ingresso 10 €, ridotto 8,50 €.

 

MUDEC: MUSEO DELLE CULTURE

.

africa mudec

.

Doppia mostra per l’inaugurazione del Mudec, nuovo spazio multidisciplinare destinato all’incontro tra le culture: “Mondi a Milano” racconta al pubblico come la Città abbia accolto e divulgato al grande pubblico le diverse culture non europee nel corso dei suoi più importanti eventi espositivi.

“Africa. La terra degli spiriti” propone un viaggio nel cuore artistico e antropologico del continente, sviluppando un percorso di “esplorazione estetica” dell’alterità culturale.

Al Museo delle Culture, via Tortona 56.

Mondi a Milano: dal 26 marzo al 19 luglio. Africa: dal 27 marzo al 30 agosto

 

BRASSAÏ. POUR L’AMOUR DE PARIS

.

BRASSAI-620x372

.

Dedicata all’opera intensa di uno dei più grandi fotografi del Novecento, la mostra racconta in 260 scatti originali il suo percorso surrealista, volto a trasformare il significato della realtà ordinaria e quotidiana delle strade di Parigi, sovvertendone la percezione e creando così un nuovo linguaggio immaginario e irreale (come nella famosa serie dei graffiti). A Palazzo Morando, via Sant’Andrea 6. Dal 20 marzo fino al 28 giugno. Ingresso 10 €, ridotto 8,50 €.

http://revolart.it/brassai-pour-lamour-de-paris/

 

DAVID BAILEY. STARDUST

.

david bailey

.

Il percorso artistico del grande fotografo famoso tanto per i ritratti quanto per i suoi reportage di moda si presenta al PAC con un totale di trecento immagini, esposte in collaborazione con la National Portrait Gallery di Londra.

Al Padiglione di Arte Contemporanea, via Palestro 14.

Fino al 2 giugno. Ingresso 8 €, ridotto 6,50 €.

 

ARTS & FOODS

.

arts e foods

.

Capire l’arte attraverso il cibo: la multiforme relazione tra arte e cibo è ripercorsa con una prospettiva plurisensoriale all’interno del padiglione Expo in Triennale, attraverso le opere di artisti, scrittori, fotografi che hanno contribuito a sviluppare la riflessione sull’estetica del cibo e dei suoi riti. Alla Triennale, viale Alemagna 6. Dal 9 aprile al 1 novembre.

Ingresso 8 € ridotto 6,50 €.

 

FOOD

.

Food

.

La mostra, il cui titolo esteso è “Food. La scienza dai semi al piatto” anticipa il tema di Expo da una prospettiva scientifica, mostrando da vicino (spesso al microscopio) la realtà, molto più complessa e inattesa, del nostro cibo quotidiano. Un interessante zoom, con forme vagamente aliene, su quel che mangiamo.

Al Museo di Storia Naturale, Corso Venezia 55.

Fino al 28 giugno 2015, chiuso lunedì pomeriggio e giovedì. Ingresso 12 €, ridotto 10 €.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata