Testo di – GIACOMO SAMSA

MILANO – da novembre 2014 – febbraio/marzo 2015

 

Il primo appuntamento per una panoramica completa e aggiornata del programma di mostre in corso a Milano: informazioni, recensioni e suggerimenti per un inverno culturale alla scoperta delle iniziative artistiche della città, dalle più grandi e pubblicizzate mostre alle raccolte delle gallerie private, passando dalle le icone del design e della produzione industriale, all’arte concettuale e alle installazioni, dalla scultura alla fotografia, dai grandi maestri agli artisti emergenti.

Un viaggio nel cuore vivo di Milano, tutto da (ri)scoprire.

 

 

VICTOR BURGIN: THE IDEAL CITY Personale dell’artista concettuale presso la galleria Lia

Rumma (preceduto nella stessa cornice da David Lamelas), a cavalo tra sperimentazione artistica e formulazione teorica sull’arte, passando dalla fotografia alla costruzione dello spazio.

Alla Galleria Lia Rumma, via Stilicone 19. Fino al 25 novembre 2014.

burgin

 

DAVIDE MOSCONI. Il percorso di ricerca del fotografo, artista, designer e musicista milanese si articola in una serie di opere che mantengono chiaro il tratto distintivo dell’artista: un’instancabile fusione tra vita e opera.

Galleria Milano, via Manin 13. Fino al 28 novembre. Ingresso libero

mosconi.

 

RASSEGNA INTERNAZIONALE DI LIBRI D’ARTISTA.

Oltre cento opere esposte negli spazi dell’Ex Fornace, tra Libri Opera e Libri Oggetto, per un viaggio tra il mondo del  libro d’artista e il mondo dell’arte contemporanea.

Alzaia Naviglio Pavese 16. Dal 18 al 28 novembre.

 

ELISABETH SCHERFFIG.

L’opera scultorea frutto della ricerca più recente dell’artista tedesca  (nata nel1949), che ha raggiunto la notorietà per i suoi disegni. Le opere procedono per   “sovrapposizioni stratigrafiche” che ripercorrono il suo rapporto con il contesto delle città.

Al Museo Studio Francesco Messina, via S. Sisto 4. Fino al 6 dicembre. Ingresso gratuito.

scherffig

 

MATTEO MONTANI.

Un lavoro pittorico in equilibrio tra l’emergere delle forme dalla superficie        e le suggestioni date dall’uso del colore. Pittura come forma di espressione della natura         dell’uomo e del mondo, fondata su un “alfabeto” visivo fortemente espressivo.

Alla Galleria Giacomo Guidi Arte Contemporanea, via Stoppani 15. Fino al 30 novembre. Ingresso libero.

montani

 

TEMPO DI CONTINUITA’.

La mostra coniuga le opere dei più grandi esponenti della ricerca artistica tra gli anni ’50 e ’60, con la genialità di Fontana come baricentro ideale. Tra gli altri Dorazio, Pomodoro (Gio’ e Arnaldo), Sotsass, Perilli, Turcato.

Qui la nostra intervista al Maestro Pomodoro: https://www.youtube.com/watch?v=9ug7rULiqvU

E il nostro racconto http://revolart.it/arnaldo-pomodoro-e-loris-cecchini-la-contemporaneita-in-arte-attraverso-la-destrutturazione-armonica/

Alla Fondazione Arnaldo Pomodoro, Via Vigevano 9. Fino al 19 dicembre 2014

 

OMAGGIO A PIERO RUGGERI.

Una piccola e accurata selezione di dipinti (circa venti) delinea e    ripercorre i tratti e l’ evoluzione del percorso artistico di uno dei protagonisti del periodo dell’ Informale negli anni ’50 e ’60.

Alla Permanente, via Turati 34. Fino al 30 novembre. Ingresso gratuito

piero ruggeri

 

ALESSANDRO BUSCI. IN ALTO MILANO.

Alla scoperta di una Milano segreta ma reale attraverso le novanta opere del pittore e architetto Alessandro Busci. Milano come “città che sale”, città di torri, raccontata attraverso le sue icone: dalla Torre Velasca alla Torre Unicredit la storia in immagini della città.

Triennale (Viale Alemagna 6). Dal 13 al 30 novembre. Ingresso libero.

Alessandro busci

 

MARIO DONDERO.

La mostra, comprendente circa 80 fotografie delinea le figura del “padre” del             fotogiornalismo italiano”, in relazione in particolare con le personalità di intellettuali       incontrata a Parigi (Beckett, Sartre, Ionesco …).

Presso l’ L’Institut français Milano, C. so Magenta 63. Fino al 6 dicembre. Ingresso libero

dondero

 

STEFANO CERIOLI. HORROR VACUI.

Il nuovo progetto dell’artista e graphic designer milanese   (nato nel 1966), composto da carte, tele e un lavoro a parete, interroga con la tecnica della texture il valore espressivo del simbolo e dello spazio vuoto.

Galleria Avantgarde. Via Corridoni 148, Sesto S. Giovanni, MI.   Dal 25 novembre al 6 dicembre.

Stefano Cerioli,

 

GUGLIELMO SPOTORNO.

La personale alla fondazione le Stelline ripercorre il lavoro soprattutto    degli anni ’70 del pittore milanese (classe 1938), al confine tra surreale e informale.

Corso Magenta 61. Dal 20 novembre al 7 dicembre.

spotorno

 

SAM FRANCIS.

La personale dell’artista americano si articola in venti opere su carta, dalle quali         emerge la liberta, al di là delle tecniche usate (Action Painting, Tachisme …), l’assoluta       libertà del colore, vera e propria materia poetica.

Alla Galleria San Carlo, via Sant’Agnese   16. Fino al 10 dicembre (15 – 19).

sam francis

 

LOOKING GLASS.

Una riflessione sull’autoritratto fotografico come nell’arte femminista italiana      degli anni ’70 attraverso gli scatti di Tomaso Binga, Nicole Gravier e Paola Mattioli.

Ciocca Arte Contemporanea, via Lecco 15. Fino al 13 dicembre. Ingresso libero

looking glass

 

EARTH WIND AND FIRE.

Un suggestivo viaggio visivo nel mondo mitico dell’arte aborigena  contemporanea, che rivendica la sua forza attuale contro ogni tentativo di confinarla ad un  fenomeno etnografico.

La scoperta dell’alterità artistica in mostra alla Galleria Gracis,  piazza Castello 16. Fino al 14 dicembre. Ingresso gratuito.

earth wind and fire

 

LA SCONFITTA DELLA TAUROMACHIA.

La mostra di incisioni si accosta alle opere di     Francisco Goya, Pablo Picasso e Josè Molina soffermandosi sulla loro relazione con il         simbolo per eccellenza della cultura popolare spagnola.

All’Istituto Cervantes, via Dante 12.     Fino al 19 dicembre. Ingresso libero.

sconfitta tauromachia

 

LOUISE NEVELSON.

La mostra si compone di 30 opere dell’icona americana del femminismo tra     il 1955 e il 1970, intese dall’artista come un gioco di contrasti tra il soggetto e la materia       scultorea. Un’ viaggio nei risvolti della sua ricerca introspettiva e materica.

Cardi Gallery, C.so di Porta Nuova 38. Fino al 20 dicembre. Ingresso libero.

louise nevelson

 

TALIA CHETRIT.

L’artista indaga e mostra pubblicamente la natura artificiale della fotografia            come rappresentazione, esplorando il rapporto interpersonale che si sviluppa tra soggetto e       fotografo. Un’analisi della fotografia come mezzo artistico della contemporaneità.

Galleria Kauffman Repetto, via di Porta Tenaglia 7. Fino al 20 dicembre.

chetrit

 

BOLDINI, DE NITTIS, ZANDOMENEGHI.

Una trentina di opere dei tre più importanti pittori         italiani attivi a Parigi nella seconda metà dell’ Ottocento.

Alla Galleria Bottegantica, via   Manzoni 45. Fino al 21 dicembre. Ingresso libero.

Boldini

 

SALVATORE SCARPITTA.

Riscoprire, con una retrospettiva allo Studio Gariboldi l’arte di un          maestro che ha segnato lo sviluppo dell’arte italiana e americana del secondo dopoguerra.

Studio Gariboldi, via Ventura 5. Dal 13 novembre al 22 dicembre

scarpitta

 

Tante, tante altre mostre ancora da scoprire con noi: rimanete sintonizzati

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata