Testo di – GIACOMO SAMSA

MILANO – da novembre 2014 – febbraio/marzo 2015

 

Il terzo appuntamento per una panoramica completa e aggiornata del programma di mostre in corso a Milano: informazioni, recensioni e suggerimenti per un inverno culturale alla scoperta delle iniziative artistiche della città, dalle più grandi e pubblicizzate mostre alle raccolte delle gallerie private, passando dalle le icone del design e della produzione industriale, all’arte concettuale e alle installazioni, dalla scultura alla fotografia, dai grandi maestri agli artisti emergenti.

Un viaggio nel cuore vivo di Milano, tutto da (ri)scoprire.

 

Qui i primi due appuntamenti con uniche panoramiche culturali in Milano

1- http://revolart.it/milano-citta-ad-ingresso-libero-1-tutte-le-mostre-imperdibili-per-un-inverno-culturale/

2- http://revolart.it/milano-citta-ad-ingresso-libero-2-tutte-le-mostre-imperdibili-per-un-inverno-culturale/

 

 

MARC CHAGALL. UNA RETROSPETTIVA 1908 – 1985.

chagall

Un viaggio che ripercorre l’intera   opera di Chagall (1887 – 1985), per un totale di 220 opere provenienti in prestito dai                maggiori musei. Una retrospettiva completa tra i più grandi capolavori dell’artista, dagli esordi in Russia, ai due periodi francesi, all’esilio in America.

A Palazzo Reale. Fino al 1 febbraio 2015. Biglietto intero 12 €, ridotto speciale 6 €.

 

ALBERTO GIACOMETTI.

giacometti

Alla GAM la collezione permanente e gli ambienti architettonici   dialogano per la prima volta con le opere filiformi e scavate nella materia di uno dei più     grandi scultori del Novecento.

Alla Galleria di Arte Moderna, via Palestro 16. Fino al 1 febbraio.     Biglietto intero 12 €, ridotto speciale 6 €.

 

CHAGALL E LA BIBBIA.

chagall diocesano

La mostra al Museo Diocesano (in contemporanea con la retrospettiva      di Palazzo Reale) interroga il rapporto mai esauritosi tra l’artista e la religiosità: un racconto affascinante e complesso alle radici dell’ispirazione dell’artista russo.

Al Museo Diocesano, C.so di Porta Ticinese 95. Fino al 1 febbraio 2015.  Ingresso intero 8 € (martedì 4 €), ridotto 5 €.

 

JOAN JONAS. LIGHT TIME TALES.

joan jonas

La mostra sull’opera dell’artista americana (nata a New            York nel 1936) propone lavori storici ed altri frutto della sua ricerca recente, in tutto  dieci installazioni e nove video, uno dei quali completamente inedito e concepito    appositamente per la mostra.

Hangar Bicocca, via Chiese 2. Fino al 1 febbraio 2015, ingresso libero.

 

AGOSTINO BONALUMI.

Bonalumi

Esposte ad un anno dalla scomparsa presso la Galleria Blu le opere           dell’artista maestro dell’astrazione e della pittura come percezione. Un nucleo  selezionato che si articola attorno al ciclo delle “Sete” degli anni ’80.

Via Senato 18. Dal 24 novembre al 6 febbraio.

 

GLITCH. INTERFERENZA TRA ARTE E CINEMA.

GLITCH

Una mostra che interroga il rapporto di    influenza e la commistione tra arte contemporanea e cinema, con particolare attenzione alle       ricerche in corso.

Al PAC (Padiglione di Arte Contemporanea), via Palestro 14. Fino al 6 febbraio. Biglietto intero 8 €, ridotto speciale 4 €.

 

MATHILDE ROSIER/ T. J. WILCOX.

Due personali in contemporanea negli spazi della galleria         Raffaella Cortese: ricerca artistica sul movimento in grandi collage in una, ritratti di            personaggi del cinema l’altra.

Alla galleria Raffaella Cortese, via Stradella 4. Fino al 14 febbraio 2015.

 

UGO LA PIETRA.

ugo la pietra

La mostra della Triennale dedicata all’architetto e artista Ugo La Pietra (1938)       indaga il concetto contemporaneo dell’abitare i luoghi urbani come questione di identità, individuale e collettiva. Il lavoro sullo spazio della città come luogo                                collettivo diventa allora strumento per comprendere e indagare sull’identità umana    che lo abita.

Viale Alemagna 6. Dal 25 novembre al 15 febbraio. Ingresso 8 €.

 

LE DAME DEL POLLAIOLO.

dame del pollaiolo

Il Museo Poldi Pezzoli ospita quattro ritratti della bottega di   Antonio e Piero del Pollaiolo, in una mostra che racconta le due figure di artisti fratelli e la      creazione delle opere. Un viaggio nel ritratto rinascimentale.

Al Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni 12. Fino al 16 febbraio. Ingresso intero 10 €, ridotto 7 €.

 

FORMA E DESIDERIO. THE CAL – COLLEZIONE PIRELLI.

Una rassegna di circa duecento      fotografie tratte dai Calendari Pirelli. Un viaggio in immagini per cogliere, attraverso un      oggetto di culto, i cambiamenti sociali e culturali, la genesi di un estetico.

A Palazzo Reale. Dal 21 novembre al 22 febbraio 2015.  Ingresso intero 10 €, ridotto speciale 5 €.

 

ICONE DEL DESIGN.

icone design

Il nucleo di oggetti della Collezione Permanente della Triennale si        arricchisce delle scelte di Mario Bellini, chiamato ad indicare una serie di oggetti di design            “imprescindibili”. I maggiori nomi della storia del design italiano e le loro più felici      creazioni artistiche testimoniano l’unione tra cultura e industria.

Alla fondazione Triennale, viale Alemagna 6. Fino al 22 febbraio. Ingresso 2 €.

 

AUTARCHIA, AUSTERITA’, AUTOPRODUZIONE.

autarchia, autoproduzione

Una riflessione sulla storia e sul presente  del design in tempo di crisi economica. In tutto seicento oggetti simbolo della creatività  obbligata dai vincoli economici dagli anni ’30 ad oggi.

Alla Triennale, Viale Alemagna 6. Fino al 22 febbraio. Biglietti da 5,50 € a 8 €.

 

THIS IS THE WAY, STEP INSIDE!.

this is the way, step inside

La collettiva è un percorso per riconsiderare opere che    “hanno suscitato nello spettatore un sentimento di disagio” o di paura. Tra gli altri, Marina  Abramovich, Michelangelo Pistoletto, Andy Warhol.

Qui abbiamo intervistato l’artista Michelangelo Pistoletto: http://revolart.it/michelangelo-pistoletto-intervista-al-maestro-dell-arte-povera-sulla-dimensione-pop-dell-arte/            

Alla galleria Giuseppe Pero, via Lambertenghi 3. Fino al 27 febbraio. Ingresso libero.

 

ALIGHIERO E BOETTI.

alighiero boetti

Una doppia personale in due diverse sedi che testimonia lo straordinario      impegno artistico di Alighiero Boetti, risolto in equilibrio tra libertà di creazione e rigore di  metodo.

Alla Galleria Christian Stein, C.so Monforte 23, Milano e in via Vincenzo Monti 46, Pero.      Fino al 28 febbraio 2015. Ingresso libero.

 

FOTOGRAFIE DAI GRANDI SPAZI.

I grandiosi scatti del fotografo – esploratore Walter Bonatti    compongono un affascinante percorso ricco di rimandi tra l’uomo e la natura.

A Palazzo della Ragione (piazza Mercanti 1). Dal 13 novembre all’ 8 marzo.  Ingresso 10 €.

 

VAN GOGH. L’UOMO E LA TERRA.

La mostra (a sessant’anni di distanza dall’ultima) si     concentra sui temi delle stagioni e della natura, colte con inquietudine e sofferenza dal          pittore. Cinquanta opere provenienti per lo più da Otterlo e da altri musei internazionali

A Palazzo Reale. Fino all’ 8 marzo. Biglietto intero 12 €, ridotto speciale 6 €.

 

KLEIN FONTANA. MILANO – PARIGI, 1957 – 1962.

Ne abbiamo parlato qui http://revolart.it/klein-fontana-al-museo-del-novecento-un-dialogo-sul-reale/

La mostra ripercorre, mettendo il luce           l’amicizia e le affinità di pensiero, le due straordinarie figure di artisti, che più di ogni altro hanno influenzato la cultura artistica degli anni ’60. L’indagine dello spazio e del concetto come piena libertà creativa.

Al Museo del Novecento. Fino al 15 marzo 2015. Biglietto intero 10 €, ridotto speciale 5 €.

 

OMAGGIO A ROBERTO CRIPPA.

crippa

Una monografica interamente dedicata al maestro dell’informale italiano, reso famoso dalle sue spirali, intrecci e matasse che realizzano tramite “segni” l’indagine dello spazio e della terza dimensione. Alla Permanente, via Turati 34. Dal 2 al 20 dicembre.

 

PAOLO ICARO, APPUNTI DI VIAGGIO 1967 – 2014

icaro

Un viaggio nell’opera dell’artista torinese, che ha indagato il linguaggio della scultura forzandone i confini e rimettendone in discussione la dimensione oggettuale. Durante la mostra sarà organizzato anche un workshop con l’artista nell’ambito del programma “Effetto Venturi” al Museo del Novecento. Alla galleria Peep – Hole, via Stilicone 10. Dal 27 novembre al 7 febbraio.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata