Testo di – GIACOMO SAMSA
.

.
Mentre Milano riacquista a poco a poco la sua consueta aria indaffarata e si ripopola della sua moltitudine cittadina, settembre si preannuncia carico di novità e di importanti appuntamenti, disegnando una nuova mappa di interesse culturale dopo la parentesi estiva.

Se siete pronti ad esplorarla con noi, qui potete trovare una panoramica completa e aggiornata del programma di mostre in corso questo mese: informazioni, recensioni e suggerimenti per un autunno culturale alla scoperta delle iniziative artistiche della città.

Dalle più grandi e pubblicizzate mostre alle raccolte delle gallerie private, passando per il design, l’arte concettuale e le installazioni; dalla scultura alla fotografia, dai grandi maestri agli artisti emergenti, dall’arte rinascimentale a quella contemporanea.

Un viaggio nel cuore vivo di Milano, tutto da (ri)scoprire.

Se volete saperne di più sulle mostre iniziate in agosto, qui potete trovare la scorsa “puntata”:

Milano, città ad ingresso libero: agosto 2015

GIOTTO, L’ ITALIA
La grande mostra su Giotto conclude il programma di Palazzo Reale in occasione del semestre di Expo. Un nucleo scelto di 13 capolavori su tavola, mai esposti prima a Milano, ripercorre il tragitto compiuto da Giotto attraverso l’Italia del suo tempo, in circa quarant’anni di straordinaria attività. Ricostruzione di una geografia artistica, un percorso diretto alle radici profonde dell’arte italiana.

giotto

A Palazzo Reale, dal 2 settembre al 10 gennaio. Ingresso intero 12 €, ridotto 10 €.

NATURA, MITO E PAESAGGIO

Le sale di Palazzo Reale accolgono fino al prossimo gennaio oltre duecento opere antiche che testimoniano l’antico rapporto dell’uomo con l’ambiente naturale: dai primi vasi con soggetti zoomorfi agli affreschi delle ville pompeiane. Occasione per interrogarsi, con lo sguardo idealmente al nostro presente, sull’azione dell’uomo sul paesaggio e sulla natura.

natura mito pal reale

Palazzo Reale, dal 31 luglio al 10 gennaio. Ingresso intero 12 €, ridotto 10 €.

DAMIAN ORTEGA

L’Hangar Bicocca offre i suoi spazi dello Shed alla prima personale dell’artista nato a Città del Messico. Opere realizzate con materiali semplici mettono i luce la profonda riflessione sulla trasformazione entropica della materia e sulla decostruzione della forma, sfidando le leggi della gravità con lavori sospesi e in equilibrio.

ortega hangar bicocca

All’Hangar Bicocca, via Chiese 2.

Fino all’ 8 novembre (lun/mer chiuso), ingresso libero.

Se vi abbiamo incuriosito, leggete l’articolo interamente dedicato alla mostra in corso all’ Hangar Bicocca: L’oggetto, lo spazio, il dialogo – Damián Ortega e Juan Muñoz all’Hangar Bicocca

EDWARD BURTYNSKY. ACQUA SHOCK

Palazzo della Ragione, maggiore spazio espositivo milanese per la fotografia, accoglie l’intenso progetto del fotografo canadese: interamente dedicato all’acqua, alla sua presenza multiforme in natura e al suo sfruttamento da parte dell’uomo, è una riflessione per immagini sulla natura e sul mito contemporaneo del progresso umano senza fine.

burtynsky palazzo della ragione 2015

A Palazzo della Ragione, Piazza  Mercanti. Dal 2 settembre al 1 novembre, ingresso 10 €.

PALAZZO BORROMEO, ISOLA BELLA

La visita all’Isola Bella del Lago Maggiore si arricchisce di un’ulteriore ragione di interesse: a Palazzo Borromeo è allestita un’ affascinante mostra che riunisce le vedute dei domini della famiglia realizzati da importanti artisti dal Grand Tour al XIX secolo.

palazzo borromeo

Palazzo Borromeo dell’Isola Bella, fino al 25 ottobre.

Per il informazioni consultate il sito (www.isoleborromee.it).

DON’T SHOOT THE PAINTER

La pittura contemporanea è protagonista alla Galleria di Arte Moderna: oltre cento opere di novanta artisti appartenenti alla collezione della banca UBS illustrano gli sviluppi della pittura negli ultimi decenni di ricerche contemporanee: un’ indagine a partire dagli anni Sessanta che si interroga sulla sopravvivenza della tela come “spazio archetipico” dell’arte, attraverso un ricco percorso e numerose opere per la prima volta esposte al pubblico.

Don't shoot the painter

Alla GAM, via Palestro 16. Dal 17 giugno fino al 4 ottobre (lunedì chiuso). Ingresso libero.

URBAN ART RENAISSANCE

Alla Fabbrica del Vapore un progetto impegnativo: una delle più prestigiose mostre di street art nel panorama italiano, che rintraccia come movente delle opere la necessità di un nuovo Rinascimento:  invito per immagini ad un linguaggio artistico eterogeneo, ma che ponga l’umanità al suo vertice.

urban art renaissance

Via Procaccini 4. Fino al 23 settembre, ingresso intero 8 €, ridotto 5 €.

 

IL BACIO DI FRANCESCO HAYEZ

La Pinacoteca di Brera dedica un percorso multimediale ad uno dei suoi massimi capolavori, “Il Bacio” di Francesco Hayez, del quale sono analizzate l’iconografia, la genesi e il rapporto con il contesto storico che lo hanno reso manifesto del Risorgimento milanese.

Occasione unica per risalire alle radici artistiche dell’unità italiana.

Francesco Hayez Il bacio opera del 1859

Via Brera 28, dal 4 agosto al 27 settembre. Ingresso alla Pinacoteca 10 €, ridotto 7 €.

ANTONELLO DA MESSINA. IL TRITTICO RICOMPOSTO

Dopo secoli di separazione forzata le tre tavole che compongono il capolavoro di Antonello da Messina (1430 – 1479) sono finalmente accolte nelle sale del Museo Bagatti Valsecchi a ricostituire la perduta unità dell’opera. Attorno al trittico si sviluppa il percorso espositivo, che include oper di Piero della Francesca (L’Annunciata e l’Angelo) e di Vincenzo Foppa, ispiratore del Rinascimento in area lombarda.

antonello da messina

Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù 5. Dal 25 giugno al 18 ottobre, lunedì chiuso.

Ingresso intero 9 €, ridotto 6 €.

VILLA PANZA: NATURA NATURANS

Una doppia personale dedicata agli artisti americani Roxy Paine e Meg Webster, accomunati dall’ idea della natura e dell’arte come cicli di trasformazione tra loro in simbiosi. Ventotto opere site specific riempiono gli spazi della villa, creando un continuum tra il parco e gli interni.

Una condizione di reciprocità lega arte e natura: l’arte come creazione naturale, la natura come fonte inesauribile di energia creativa.

natura-naturans-villa-panza

Villa Panza a Varese, fino al 28 febbraio 2016 (lunedì chiuso).

Ingresso intero 12,50 €, ridotto studenti 8 €, iscritti FAI 6 €.

INTERNO 8, LA FLEUR COUPÉE

Alle Officine Saffi un nucleo scelto di opere racconta gli ultimi due anni di ricerca dell’artista genovese Silvia Calcagno, che utilizza congiuntamente ceramica, fotografia e immagini in movimento in un linguaggio intimamente composito, sperimentale ed affascinante.

Interno 8

Via Aurelio Saffi 7. Fino al 15 settembre, ingresso libero.

 

I MAESTRI DEL PAESAGGIO

In questo caso non una mostra, ma un evento che trasforma letteralmente la città e il paesaggio urbano a cui siamo abituati: Bergamo Alta diventa “capitale” del landscape design grazie agli interventi di importanti paesaggisti, che portano ad una fusione tra spazio architettonico e naturale, in una sintesi che trasfigura l’immagine della città, partendo dalla piazza Vecchia.

Maestri del paesaggio Bergamo

Dal 5 al 20 settembre a Bergamo Alta.

 

IL MUSEO IDEALE

Ultimi giorni per la mostra che, al Museo del Novecento riunisce collezioni provenienti dai maggiori musei italiani di arte moderna (GAM, MAMbo, Mart, Ca’Pesaro), accogliendo per il semestre di Expo opere “dal Futurismo al Contemporaneo”, che arricchiscono e ampliano le collezioni permanenti del museo.

museo ideale

Al Museo del Novecento. Dal 15 maggio fino al 13 settembre.

Ingresso al museo intero 5 €, ridotto 3 €.

LA GRANDE MADRE

Frutto della collaborazione tra istituzioni pubbliche e private, il percorso espositivo è incentrato sulla figura della madre e sulla maternità, con linguaggi e forme d’arte differenti ed eterogenei, dalle avanguardie ai nostri giorni, attraversando Dadaismo, Surrealismo e Femminismo.

Una mostra sul potere della donna, negato conquistato dalle donne nel corso del Novecento.

grande madre jpeg

Palazzo Reale, dal 26 agosto al 15 novembre. Biglietto intero 8 €, ridotto 5 €.

ARTS & FOODS

Capire l’arte attraverso il cibo: la multiforme relazione tra arte e cibo è ripercorsa con una prospettiva multisensoriale all’interno del padiglione Expo in Triennale, attraverso le opere di artisti, scrittori, fotografi che hanno contribuito a sviluppare la riflessione sull’estetica del cibo e dei suoi riti.

arts e foods

Alla Triennale, viale Alemagna 6. Dal 9 aprile al 1 novembre. Ingresso 8 € ridotto 6,50 €.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata