Testo di – DAVIDE LANDOLFI

E’ sicuramente una delle Fashion Week più attese quella che si è svolta dal 4 all’11 Settembre al Lincoln Center di New York, dove si sono susseguiti i maestri della moda mondiale.

Appare chiaro fin da subito che le morbidezze che hanno caratterizzato la primavera/estate 2014 cederanno il passo a linee più dure, geometriche e classiche e che i colori principali saranno il bianco, il nero e il giallo.

Ma se la bella stagione è da sempre sinonimo di leggerezza e colore, le più modaiole non dovranno disperarsi: esploderanno negli accessori, soprattutto scarpe e borse.

Il bianco e il nero, dunque, saranno i grandi protagononisti della stagione primavera/estate 2015 e Versus Versace è forse l’esempio più lampante.

Da sempre iper femminile, la casa di moda italiana propone una donna pericolosamente sensuale e il tutto è accentuato da tessuti come la pelle (molto cara al brand), i numerosi cut out, le trasparenze sinuose.

L’unico svago di colore è l’oro che enfatizza una donna che sa esattamente quello che vuole.

Inoltre, a colpire è l’immediatezza della collezione che appare accessibile a tutti e che rispecchia in toto il diktat “ready-to-wear” senza andare a tradire quelli che sono il mood e il vibe del brand italiano.

l1

Forme geometriche e stampe psichedeliche per Alexander Wang che propone una donna androgina e che viene riconosciuta come essere femminile da questi intrecci di motivi, specialmente nei top (i quali seguono le curve femminili) e negli abiti sopra il ginocchio, che vengono accostati al nero che è il grande protagonista della collezione.

l2

Fortunatamente c’è chi ha deciso di essere totalmente in linea con le nuove tendenze (il bianco e il giallo che compare prepotentemente) dedicando, però, ampio spazio al colore.

La collezione proposta da Michael Kors è un’esplosione cromatica che pare omaggiare le lunghe passeggiate lungo la French Riviera e in chiave del tutto moderna.

Non mancano i capi bianchi (degne di nota le gonne che sembrano intagliate) e molto chic le t-shirt basiche, che si allungano fino a metà coscia, abbinate a gonne a campana a volte trasparenti a volte piene di fiori tridimensionali che arrivano fino al polpaccio.

l3

Un po’ fuori dal coro Tory Burch che trasporta tutta la sua collezione su un piano spagnoleggiante ricco di frange e stampe etniche.

Colori troppo scialbi, senza nè arte nè parte, e una collezione che non può essere apprezzata nella sua interezza ad accezione di pochissimi capi.

l4

Sono dunque queste le nuove tendenze proposte dalla New York Fashion Week per la stagione primavera/estate 2015 che passa la parola alla capitali indiscussa della moda: Milano, che metterà in scena le proprie collezioni dal 17 al 22 Settembre.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata