Testo di – SVEVA SCARAVONATI

.

Dal 1 novembre ritorna a Torino uno dei più importanti festival internazionali di musica, tra premiere nazionali e grandi artisti.

Come ogni anno arriva per gli amanti della buona musica uno degli eventi scritti in maiuscolo, quelli che non vedi l’ora che escano gli early bird per comprarli e aspettare la line up completa, che sai già sarà al di sopra delle tue aspettative.

Un nome una garanzia, Club To Club ritorna imponente e umile anche quest’anno, proponendosi come il più importante festival italiano dedicato all’avant-pop, riconosciuto dalle testate più accreditate di musica come Pitchfork, tra i più prestigiosi in tutto il mondo.

.

CLOSELIVE1

.

Dal 1 al 7 novembre Torino sarà la capitale delle arti: infatti il festival si insedia nello stesso periodo della Contemporary Art Fair, per creare sinergie e rendere la città una capitale del contemporaneo.

Passiamo brevemente in rassegna il tema del festival: cheek to cheek si diceva, in totale contrapposizione all’individualismo dilagante presente sia nel mondo digitale che nel momento del ballo. Quello che si intende veicolare in questo caso invece è un’esperienza unica e condivisa, che vuole porsi come stendardo della musica intesa come social network reale, che intende riappropriarsi della sua dimensione sociale, aspetto che oggigiorno appare solo un lontano ricordo.

Ma l’aspetto sicuramente più curioso sono i nomi confermati per questa edizione: una programmazione transglobale e poliglotta con oltre 30 artisti provenienti da Germania, Usa, Italia, Grecia, Cile, Venezuela, Regno Unito, Australia, Canada, Siria, Norvegia chiamati a Torino per l’inedita sette giorni no-stop di festival.

.

Jungle

.

L’evento più importante prevede senza dubbio il ritorno dei Kraftwerk con The Catalogue 1 2 3 4 5 6 7 8, gruppo tedesco che in esclusiva italiana si esibirà nelle neo inaugurate OGTR Torino, ma non da meno saranno grandi nomi che colmeranno il pubblico di piacere, come Nicolas Jaar, Richie Hawtin (esclusiva e debutto italiani del nuovo show CLOSE), Arca & Jesse Kanda (per la prima volta live in Italia), lo Show in esclusiva del misterioso Liberato, il debutto italiano dello show di Powell e Wolfgang Tillmans e poi ancora Bonobo, Kamasi Washington, Mura Masa, Jungle e moltissimi altri.

Nuovi nomi, nuovi spazi, come per esempio il secondo padiglione del Lingotto, ma soprattutto nuovi e rinnovati progetti speciali, come il sensazionale Absolut Symposium in collaborazione con l’omonimo brand di vodka, che presso l’AC Mariott hotel reinventerà il concetto di simposio, ricreando degli ambienti speciali in alcune delle stanze, o ancora Red Bull Music Academy, che presenterà un gruppo di artisti tra i quali Mana, Gabber Eleganza con The Hakke Show e Ben Frost assieme a Marcel Weber.

Un festival che non va solo descritto, ma vissuto.

Consigliatissimo, dal 1 novembre a Torino.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata