Testo e foto di – VIRGINIA STAGNI

English Version here : http://revolart.it/puglia-tour-1-episode-introduction/

 

 

Con oggi comincia la prima puntata di un tour nel tacco d’Italia della durata di un mese, alla scoperta di quello che si può definire un piccolo continente data la varietà dei suoi colori, dei suoi sapori e delle sue tradizioni. Il viaggiatore non si può dunque mai stancare della calorosa Puglia, caratterizzata da una storia millenaria, costellata di miti e misteri che rendono la permanenza in questo territorio un fertile viaggio culturale sia per la mente che per il corpo. Esperienza che non posso non condividere con i lettori di Revolart che di cultura vivono.

 

Il mio piccolo tour parte dal capoluogo pugliese fino a giungere alla “finis terrae” di Leuca, facendo capolino anche nella inesplorata Basilicata. In parte del mio percorso sono stata accompagnata da amici autoctoni e dalle loro famiglie che hanno reso, di certo, la mia visita ancora più autentica e genuina e mi hanno permesso di assaporare tutti gli odori e le sfumature di questa terra così ricca e, mi permetto di asserire, un poco sottovalutata dagli italiani. Il patrimonio artistico e culturale pugliese è davvero infinito e cercherò, in questi piccoli reportage scritti e fotografici, di condividere la mia esperienza con voi followers di Revolart.

locorotondo_vecchio

Sguardi in quel del borgo di Locorotondo

 

Vi invito a ripetere qualche parte del mio viaggio se non avete ancora organizzato nulla per questa ultima parte di estate o se volete già progettare giorni di relax per i primi di autunno o per il prossimo giugno (momenti in cui la Puglia, mi dicono, raggiunga l’apice della sua bellezza).

lecce_rosario

Chiesa del Rosario o di San Giovanni Battista, Lecce, tramonto

 

I diversi itinerari architettonici riflettono la complessa storia regionale e permettono al viaggiatore di scoprire le tradizioni più diverse provenienti dalle culture più disparate. Dall’arte romanica di Bari e dintorni al barocco salentino, dai sapori dei frutti della Terra a quelli del Mare, dalle feticistiche tradizioni popolari e religiose alle danze coinvolgenti, dalle albe suggestive ai tramonti aulenti e rosei.

pescatori_gallipo

Pescatori puliscono le cozze nel porto di Gallipoli

 

Tutto ciò che vi serve per rivivere il mio viaggio? Un bagaglio leggero con indumenti e calzature comode, una buona somma di denaro da spendere prettamente in prodotti enogastronomici e nel noleggio di una autovettura, un’ agile macchina fotografica e una grande dose di curiosità, destrezza ed intraprendenza.

luminarie

Luminarie alla festa patronale di San Gaetano, Lizzano, Taranto
In solitario o in compagnia, la Puglia saprà farvi sentire a casa in ogni momento. Per me è stato sia un viaggio catartico, perfetto dopo mesi frenetici in quel di Milano, sia una scoperta di nuove tradizioni e formae mentis differenti dalla mia. Adattatevi alle abitudini, agli orari e ai colori di questa regione per viverla al meglio.

relax_otranto

 

Relax sul lungomare di Otranto

 

Aprite il vostro palato ai gusti decisi, mettete da parte la dieta che riprenderete quando tornerete alla vostra vita ordinaria. Qui il cibo non è una necessità: é una fede, una religione e sarà il cinquanta percento della vostra esperienza culturale in Puglia.

pasticciotto

Pasticciotto leccese

 

Prendete una macchina a noleggio una volte giunti a Bari (impossibile muoversi altrimenti per i fantastici borghi dell’entroterra), partite, seguite gli itinerari più vari (spero i miei possano essere interessanti), ascoltate Radio Norba e immergetevi nella bellezza meridionale del tacco d’Italia.

bottega fabbro ostuni

Fabbro e la sua bottega – Ostuni

Ora pronti, partenza, via.

 

risciòvisi

La mia collega revolartista Camilla Abbruzzese ed io in un tour alternativo della città di Lecce

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata