Testo di – VIRGINIA STAGNI

Seconda mattinata in quel di Sanremo: ecco tutti gli aggiornamenti live dal Festival.

Dalla conferenza stampa di ieri abbiamo appreso che la scaletta di questa sera prevede l’apertura di Arisa poi le danze proseguiranno con Frankie Hi NRG, successivamente Antonella Ruggiero, il grande Raphael Gualazzi con The Bloody Beetroots, poi Cristiano De Andrè, i Perturbazione e Giusy Ferreri, per sua sfortuna sotto antibiotici – infatti ieri alle prove generali non si è esibita per preservare la voce.

arisa-nuda

I grandi ospiti di questa sera: Laetitia Casta, la mitica Raffaella Carrà e Yusuf Cat Stevens. Sorpresissima ieri l’annuncio direttamente in conferenza stampa della presenza di Ligabue che omaggerà De Andrè. Per il cantautore di Correggio sarà la prima volta sul palco dell’Ariston, ma vi tornerà anche sabato per la finale.

Tra i presenters: Tito Stagno, le tuffatrici Cagnotto e Dallapè, Peres, Capotondi, Gramellini e Bocci.

 

SUM UP: LE SERATE

Cosa accadrà questa sera: si esibiscono 7 dei 14 big con due canzoni ciascuno: uno dei due brani sarà eliminato.

Mercoledì i 7 rimanenti big si esibiscono con la medesima modalità e come grandi ospiti vedremo Claudio Santamaria, Claudio Baglioni e Rufus Wainwright. Si esibiranno i giovani e ne verranno eliminati due.

  1622846_10202528171397907_1157217119_n

Giovedì vedremo i 14 big ognuno con la canzone rimanente; i rimanenti 4 giovani canteranno e ne rimarranno solo due. Special Guests: l’Arbore nazionale con un omaggio a Napoli e un regalo speciale per i 60 anni Rai e il grandioso comico Enrico Brignano. Ma anche Roy Paci con il giovane Diodato. Venerdì sarà la serata più italiana: i 14 big si esibiranno con canzoni della tradizione nostrana accompagnati dai diversi ospiti. Avremo Paolo Nutini e Gino Paoli come ospiti.

1506813_10202528159557611_2017626483_n

Sabato la finalissima: Ligabue, Stromae, Crozza e Terence Hill. Ma chi vincerà questa 64esima edizione del Festival?

eee

Tra i favoritissimi Renga con un pezzo scritto da Elisa. Ma noi scommettiamo tantissimo su Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots.

gualazzi-bloody-beetrots-638x425

Continua l’incognita Grillo: ha acquistato i biglietti ma per trarre conclusioni aspetteremo lo show, in tutti sensi.

La serata si aprirà alle 20.35 con il PreFestival di Sanremo a cura di Pif con il dietro le quinte dell’evento: abile mossa del management sanremese per coinvolgere sempre più giovani, come anche la possibilità di accesso a un numero molto elevato di reporter, tra cui anche noi di Revolart.

PAGANI, DIRETTORE di un VARIETA’ all’insegna dello stacanovismo e dell’estetica

1888517_10202528164397732_1108628607_n

Il direttore artistico Mauro Pagani ieri ha dichiarato che il Festival deve tornare un momento importante per la nostra penisola, come occasione di ribalta internazionale. È un vecchio modo di fare televisione quello che sembra voler tornare in auge per questa edizione: è lo show, il gran varietà a far da padrone.  Siamo su un altro pianeta rispetto ai talent, che Pagani definisce karaoke. Di fatto il lavoro dell’orchestra è cominciato dall’8 gennaio e il direttore afferma che i brani sono stati provati più di sette – otto volte (considerando che i brani totali sono circa ottanta…!). Una preparazione stacanovistica, non c’è che dire. Ci si aspetta dunque scintille d’arte… speriamo di non venir delusi da tanta annunciata Grande Bellezza ed estetiche forzate.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata