Poesia di – Leonardo Malaguti

 

Sono quel chiodo

vedi?

aggrappato al muro

storto

sporgo in avanti

e  limino,

dopo che tutto

è morto

 

non muovo un muscolo:

forse quel poco

d’animo,

sporco sul bianco

come inchiostro,

digiuno ormai

d’ogni rifugio.

 

Qui mi hai rimasto,

prima o poi,

e in questo mio pertugio

resto

seppur sonnambulo

seppur senza contesto.

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata