Testo e foto di – Camilla Abbruzzese

IMG_2333

 

Cosa c’è di meglio di una bella serata tra amici bevendo buona birra, il tutto accompagnato da musica live?

Questo è il Birra&Sound, il Festival birraio, tutto salentino, tra i più importanti d’Italia, che è giunto quest’anno ormai alla nona edizione e che pone un solo limite ai suoi partecipanti: il divertimento.

Ospita l’evento una piccola Monaco del sud Italia, Leverano, situata a pochi chilometri da Lecce, che grazie a questo festival si è garantita l’appellativo di “cittadella della birra”, invasa in ognuna delle sere da turisti e non, che hanno la possibilità di degustare ben 100 diversi tipi di birre, nazionali ed estere, rigorosamente artigianali, in bicchieri e calici da 25 cl a 1 lt per i più coraggiosi.

L’evento si svolgerà dal 30 Luglio al 4 Agosto, ogni sera a partire dalle 22.30, e come ogni anno è atteso e amato dagli estimatori della bevanda “spumeggiante” tanto cara ai tedeschi, come ci confermano i numeri delle presenze: ben 150.000 nelle scorse edizioni.

Birra&Sound è una manifestazione gastronomica a tutti gli effetti, perché oltre all’alcool si pensa anche a riempire lo stomaco con raffinate specialità salentine e bavaresi di carne e pesce, in collaborazione con le più importanti sagre della zona. I visitatori potranno scegliere il percorso gastronomico da seguire e lasciarsi trasportare dall’atmosfera gioiosa della festa.

Gli stand della bevanda al malto che incendia l’evento si dispongono nella location di circa 10.000 mq, contornati da giostre, da una magica ruota panoramica, da acrobati e artisti improvvisati, che donano ancora di più l’idea di festa e di allegria. Le serate si arricchiranno di spettacoli ed esibizioni, per offrire un evento unico e indimenticabile. Ma ciò che sicuramente costituisce la maggiore attrazione è la musica live, che esplora ogni sera un genere diverso. Sono invitati ad esibirsi artisti del panorama nazionale e internazionale; sul palco, quest’anno, si susseguiranno: Modena City Ramblers (30/7), artisti di punta che aprono il festival, Steela (31/07), Wogiagia (01/08), Crifiu (02/08), Les Troublamors (03/08), Almoraima (04/08).

Ma non è finita qui! Si può anche assistere a dimostrazioni in diretta della produzione birraia, nonché ad incontri e degustazioni guidate, per conoscere a fondo tutto ciò che c’è da sapere su questo mondo, ascoltando le parole di Zitologi e Mastri birrai, per chi non si accontenta di bere senza cultura.

Non manca, inoltre, l’attenzione per i celiaci, che potranno gustare nell’area “gluten free” la propria birra “personalizzata” o che in alternativa possono consolarsi con gelati o succhi di frutta. È presente anche un’ “area solidarietà”, ovvero uno stand formato da diverse associazioni che raccoglieranno fondi da parte di chi avrà voglia di aiutare i meno fortunati.

Importante promuovere il territorio salentino attraverso eventi gastronomici di questo tipo, soprattutto in estate, periodo di maggiore efficienza nel terziario e nel turismo in particolare; questo è sicuramente uno degli obiettivi di Mebimport, l’azienda leveranese che cura la manifestazione, con alle spalle una tradizione ventennale di importazione e distribuzione delle più importanti etichette birraie, e che fa leva su un prodotto, come la birra, stimato da chi ama il buon gusto.

Facendo sbarcare la bevanda più amata dai nord Europei nel sud Italia, il Salento riesce così ad attrarre i turisti più curiosi, coniugando la buona cucina con il mondo della musica, in una sintesi degna di nota.

Il Salento ha una lunga tradizione vinicola, ma non per questo la birra passa in secondo piano: ne nasce, anzi, un costruttivo raffronto che ha attirato sul tacco della nostra Penisola l’attenzione dei massmedia grazie al coinvolgimento nell’evento di tutta la regione Puglia, ma anche grazie all’efficiente organizzazione e ai numerosi prodotti e servizi accessori offerti.

Insomma, un Salento a tutta birra: su i bicchieri, giù i pensieri!

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata